Distrazioni


caricature-1295910_1280Quando si partecipa alla celebrazione della Santa Messa e non si ha idea di ciò che si sta facendo, oppure ci si lascia distrarre da tante cose, succede che:

  • Alla comunione il sacerdote presenta l’ostia consacrata con queste parole: «…il corpo di cristo» e il fedele risponde «grazie».
  • Una volta, alla distribuzione dell’Eucaristia, è capitato che una signora mi dice: «Posso averne una anche per mio marito? Gli chiedo, dov’è suo marito e lei: fuori, in macchina, che mi aspetta».
  • Un’altra volta, distribuendo la comunione sotto le due specie (per intinzione, cioè immergendo parte dell’ostia consacrata nel calice del vino consacrato) una vecchina, mi dice: «A me padre non la intinga, la voglio senza latte».
  • Lettera di San Paolo apostolo ai Romani riuscì a trasformarsi in: Lettera ai Rumeni.
  • Durante la messa un sacerdote nell’omelia afferma: «C’erano dunque i figli di Zebedeo. Ecco, proprio loro, gli zibidei».
  • Durante la lettura del Passio (la Passione di Gesù) il lettore (un giovane intraprendente), in un clima raccolto, al rinnegamento di Pietro, invece di dire: «…e in quell’istante un gallo cantò», disse: «…e in quell’istante un canto gallò». Lascio immaginare le risate, altro che Passio.
  • A un bambino del catechismo chiesi: «Come morì Gesù?». Mi rispose: «Con le frecce». Ma no!, gli faccio io, e lui: «Sì, sì, me lo ha detto mio padre». Beh, allora!
  • Lettera di San Paolo apostolo ai Corinti, diventò: Lettera ai Cuorinti.
  • Salmo 22: «Il Signore è il mio Pastore, non manco di nulla» diventò, «Il Signore è il mio Bastone, non manco di nulla».
  • Salmo 139: «Signore tu mi scruti e mi conosci» diventò, «Signore tu discuti e mi conosci».
  • Giovanni capitolo 2: «Vi fu una festa di nozze a Cana di Galilea» divenne, «Vi fu una fetsa di nozze a Canna di Galiela».
Annunci

Informazioni su donseb

Salve! Sono Don Sebastiano, sacerdote della Diocesi di Tivoli.
Questa voce è stata pubblicata in Scherzi da Prete. Contrassegna il permalink.