Decalogo per l’uso della TV


television-148223_1280Pensato ad uso di genitori previdenti

1°. Regola aurea: «Non fare ad altri quello che non vuoi venga fatto a te». Questa regola indica la consapevolezza di essere un modello per i figli. Ricordate che il loro atteggiamento verso la TV – di conseguenza verso la vita – prende spunto direttamente dal vostro atteggiamento di genitori.

2°. Riappropriatevi della cultura. Insegnate ai vostri figli a equilibrare la “cultura” imposta dalla TV (pubblicità, superficialità, volgarità) con la cultura dei valori. Cari genitori non sottovalutatevi: i vostri messaggi sono più importanti di quelli della TV.

3°. Non sottovalutate l’influsso della TV. Per un bambino piccolo, essa è un caleidoscopio attraente e colorato, che però alla lunga – se non gli vengono fornite alternative – diventa ipnotico e impositivo.

4°. Dosate il tempo che i vostri figli dedicano alla TV. Ricordate che nel guardare la televisione non si fa alcuno sforzo e il tempo vola! Nella vita gestire il proprio tempo è fondamentale e va imparato.

5°. Guardate la TV assieme ai figli. Per loro la televisione è innanzitutto divertente. Divertirsi autenticamente con loro – sin dai primi anni e senza fingere – faciliterà il dialogo in futuro.

6°. Tenete d’occhio il più possibile i figli, soprattutto i più giovani, quando stanno davanti alla TV. L’atteggiamento con cui, in futuro, dipenderanno dalla televisione – passivo, imbambolato, zapping – si sviluppa in quei momenti.

7°. Attenti ai contenuti! Scene apertamente raccapriccianti (sangue, sesso, turpiloquio) sono presenti a tutte le ore. In quel caso, spegnete, cambiate canale oppure spiegate con serenità e sicurezza. Vedrete che il canale lo cambieranno loro stessi.

8°. Attenti alla forma. In TV i tempi sono rapidi. Non ci sono pause né intervalli; spesso le immagini e le parole si sovrappongono. Il bambino piccolo, per imparare a parlare e ad ascoltare, ha bisogno di lentezza e chiarezza.

9°. Frenate il telecomando! Il bambino ha bisogno d’imparare la costanza e di allenare l’attenzione. È fondamentale per la sua crescita che impari che ogni cosa ha un inizio e una fine.

10°. Non fate l’errore di mettere sullo stesso piano TV e lettura. Si tratta di due cose assolutamente differenti. La Televisione è subito facile, mentre leggere è inizialmente difficile. Però, la TV distrae, raramente informa, mentre il libro forma.

Annunci

Informazioni su donseb

Salve! Sono Don Sebastiano, sacerdote della Diocesi di Tivoli.
Questa voce è stata pubblicata in Luce e Sale. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Decalogo per l’uso della TV

  1. mario ha detto:

    Grazie, per la grande riflessione che l’articolo su ” Luce e Sale”
    ci impegna a fare.

    Mi piace

I commenti sono chiusi.