Nicolás Gómez Dávila


davilaNicolás Gómez Dávila
(Colombia 1913-1994).
Scrittore e moralista tra i massimi critici della modernità. Gómez Dávila fa notare che gli errori filosofico-politici derivano, in ultima analisi, da errori teologici. Vi presento alcuni aforismo sui quali v’invito a meditare.

«Da quando la religione si secolarizza, come unico testimone di Dio rimane satana».

«Essere cristiani è trovarsi di fronte a colui cui non possiamo nasconderci, di fronte a cui non possiamo mascherarci. È assumere il peso di dire la verità anche quando offende».

«Il più grande errore moderno non è l’annuncio della morte di Dio, ma l’essersi persuasi della morte del diavolo».

«Duecento anni fa era lecito confidare nel futuro senza essere completamente stupidi. Ma oggi chi può dar credito alle attuali profezie, dato che siamo noi lo splendido avvenire di ieri».

«La religione non è nata dall’esigenza di assicurare solidarietà sociale, come le cattedrali non sono state edificate per favorire il turismo».

«La saggezza consiste semplicemente nel non insegnare a Dio come si debbano fare le cose».

«Non è l’originalità della dottrina, ma la divinità di Cristo che determina l’importanza del cristianesimo».

«Non parlo di Dio per convertire qualcuno, ma perché è l’unico tema di cui valga la pena parlare».

«Per corrompere un individuo basta insegnargli a chiamare diritti i suoi desideri personali e abusi i diritti degli altri».

Annunci

Informazioni su donseb

Salve! Sono Don Sebastiano, sacerdote della Diocesi di Tivoli.
Questa voce è stata pubblicata in Aforismi. Contrassegna il permalink.